News

10 ORTA IN 10: Nerino Paoletti si racconta

10 ORTA IN 10: Nerino Paoletti si racconta

16 AGOSTO 2017

A Gozzano in provincia di Novara si è conclusa felicemente la 4a edizione della 10 Orta in 10, organizzata dal Club Supermarathon Italia.
Tre le possibili distanze di percorrenza: 42,195 km, 21,097 km e 10 km. Il tour è iniziato sabato 5 agosto e si è concluso lunedì 14, con estrema soddisfazione dei finisher e del comitato organizzatore guidato dalla sapiente e allegra regia di Paolo Francesco Gino.
Netta vittoria del 30enne inglese Adam Holland, che ha vinto tutte le singole tappe, realizzando il record della manifestazione con 27h38’26”, cioè alla media di 3’55” al km (15,265 km/h): miglior tempo 2h39’22” nella 42,195 km del 10 agosto. Al 2° posto Marco Bonfiglio in 8h54’21”, cioè alla media di 4’06” al km, il quale ha così migliorato il tempo dell’edizione 2016, che lo aveva visto incontrastato dominatore.
Al 4° posto il 50enne Nerino Paoletti (ASD Bergamo Stars Atletica), il quale ha corso alla media di 5’24” al km. Nerino ha vestito due volte la maglia azzurra nella 24 ore (2015 e 2016), ove ha un personale di 227,032 km (Torino, 2015) e una nella 100 km (2011), distanza ove invece ha un record di 7h37’29” (Seregno, 2011).
Così egli racconta la sua bella esperienza sportiva e sociale.
 
Com’è andata la gara?
La gara in sé è andata molto bene. Soddisfatto del tuo tempo e piazzamento in classifica? Mi ritengo soddisfatto del risultato, in quanto per come avevo deciso, avrei corso a 5’40”/45” al km di media le varie maratone. Invece, ho tenuto una media sotto i 5’30” al km e considerando che c’è un dislivello ogni gara di quasi 700 m, è soddisfacente. Ero partito per fare un allenamento tosto e così è stato.
 
Difficile il percorso?
Percorso medio impegnativo.
 
Le condizioni meterologiche sono state favorevoli o meno?
I primi due giorni c’è stato molto caldo, poi il tempo è stato abbastanza clemente, per essere nel mese di agosto.
 
Cosa hai assunto in gara?
Durante la competizione ho bevuto sali, acqua e mangiato poca frutta seccata.
 
Nel prossimo anno parteciperai alla medesima manifestazione?
Penso che parteciperò anche il prossimo anno. Ho visto e valutato la competizione come un’ottima occasione per fare molti chilometri in pochi giorni.
 
Cosa dovrà essere migliorato nell’organizzazione? Quali le maggiori criticità?
Non ho riscontrato particolari criticità.
 
Il rapporto qualità/prezzo lo ritieni positivo? 
Ho pagato una quota agevolata, e quindi bassa rispetto ai canoni.
 
Quale episodio in particolare ricordi?
In 10 gare episodi ce ne sarebbero molti. Ma uno su tutti forse l’atmosfera di una grande famiglia che si riunisce a macinare chilometri, ognuno con le sue motivazioni e obbiettivi, ma stretti in una sorta di fratellanza nella fatica.
 
Cosa hai pensato in gara?
In gara ho corso molto tranquillo, cercando di massimizzare l'allenamento, quindi “tiravo” tutti gli strappi in salita e gestendo le discese, che non amo particolarmente
 
Quale atleta ti ha più impressionato? I primi due atleti Holland Adam e Marco Bonfiglio mi hanno impressionato, in quanto hanno fatto meglio del precedente record mondiale e l’hanno fatto bene.
 
Prossimi obiettivi?
Adesso, devo ancora lavorare sodo per arrivare alla condizione che vorrei. In ogni modo parteciperò il 23 settembre alla Lupatotissima 12 ore in pista a San Giovanni Lupatoto, che dovrebbe questa essere una sorta di rifinitura in vista di una 24 ore. Vedrò passo passo, come e quando. Intanto, questa prima parte è andata meglio del previsto: quindi sotto e chilometri!