News

EUROPEI UNDER 18: Gabriele e Diarra non deludono

EUROPEI UNDER 18: Gabriele e Diarra non deludono

11 LUGLIO 2018

Si sono conclusi domenica a Gyor, in Ungheria, i Campionati Europei Under 18 di Atletica che hanno visto protagonisti in nostri triplisti GABRIELE TOSTI  e DIARRA SOW.

Sono stati 4 giorni pieni di tensione e di adrenalina, sia per i nostri atleti impegnati nella gare sia per il nostro tecnico JACOPO ACERBIS che ha seguito i suoi ragazzi in terra ungherese per poterli assistere in pedana nel miglior modo possibile.

 

GABRIELE, in gara giovedi 4 nelle qualifiche del salto triplo maschile, ha centrato l'obiettivo della finale diretta, saltando 14,82 al secondo salto (dopo un primo salto nullo); ha stabilito il suo nuovo personale outdoor e ha dimostrato di poter lottare per qualcosa di importante.
La finale di venerdi lo ha visto confrontarsi con i migliori d'Europa in una serata fredda e piovosa.
Difficile ripetere l'expoit del giorno prima, però Gabriele è stato bravo a gestire le proprie energie ed è ruisicto a piazzare un buon 14,61 che gli ha fatto conquistare la sesta piazza finale.
Sguardi sorridenti e soddisfatti per Gabriele, che si è reso conto di poter tener testa ai migliori triplisti under 18 del vecchio continente.

 

Sabato 7 è invece stato il turno di DIARRA. La compionessa italiana in carica affronta con decisione la qualificazione e già al primo salto stampa un 12,55, a soli 5cm dalla finale diretta.
Bisogna attendere il termine di tutti i salti per averne la certezza, ma alla fine Diarra centra l'obiettivo e si guadagna un posto fra le prime 12 e la sicurezza di tornare in pedena il giorno successivo per la finale.
Finale che domenica inizia invece con qualche problema di rincorsa, ma che Diarra è brava a gestire e sistemare. Alla fine la classfica dice decimo posto complessivo. Un otiima prestazione per una primo anno di categoria alla sua prima esperienza internazionale.
Lei ovviamente era un po' amareggiata perchè aspirava a qualcosa di migliore, ma sbollita la rabbia per un gara non al top, ha capito di aver fatto qualcosa comunque di importante.

 

Torniamo a casa da questa trasfera con la certezza di essere sulla stada giusta.

Stiamo facendo un lavoro societario importante e di qualità a tutti i livelli, da quello promozionale all'atletica di alto livello.

Sia per noi che per i ragazzi questi Campionati Europei rappresentano una grande soddisfazione e un punto di partenza per nuovi obiettivi e traguardi.